Il libro che vi ha più annoiato?

Qual è il libro che ha provocato in voi una serie interminabile di sbadigli? A me “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera.:dodgy:

Il grande Boh di Jovanotti… non l’ho finito. Di solito i libri che mi annoiano li abbandono presto.

Io invece cerco di finirli sempre…a parte “Cent’anni di solitudine”: chiuso dopo l’incipit. Grazie per la risposta e buona mattinata.:bye:

A me è successo con un libro che non ricordo il titolo, proprio l’ho rimosso, me lo prestò una compagna a scuola, nulla non ci riuscii a leggerlo, dopo anni lo vidi nella libreria di un amico, me lo feci prestare pensando che magari con la maturità ci sarei riuscita, maaaa nullaaa, dopo due pagine l’ho restituito (accidenti per quanto mi sforzi non ricordo il titolo) :smiley:

Non mi ricordo un libro in particolare come molto noioso, di sicuro ce ne sono stati :smiley: , magari iniziati e poi abbandonati su uno scaffale.

Mhh in questo momento mi vengono in mente “101 modi per riconoscere il principe azzurro senza baciare tutti rospi” di Federica Bosco, noioso e ripetitivo, dopo “Pazze di me” avevo voglia di leggere altri romanzi di questa autrice, non l’avessi mai fatto :s e poi la saga de La spada della verità (ricordate il telefilm su rai 2?) di cui ho letto soltanto i primi due libri (in totale sono 11, ma non ce l’ho fatta a continuare) :smiley:

L’unico libro che non ho finito finora: Il quinto giorno di Frank Schatzing. E’ ancora lì che mi guarda dalla libreria :unsure:

non ricordo l’autore, ma ricordo che si intitolava “PRIMA PERSONA PLURALE”!!! ho cercato di andare avanti il piu’ possibile (non mi è mai piaciuto abbandonare un libro a metà…) ma non ci riuscivo proprio!!! :nonono: : ad ogni frase che leggevo, mi scordavo subito quella precedente e non riuscivo a capirne il nesso…!!! non so piu’ nemmeno che fine ha fatto quel libro… :s

So che qualcuno mi insulterà ma: Il ritratto di Dorian Gray proprio mi annoiava e ho lasciato perdere…e io sono una da “Piccole donne” e “Orgoglio e Pregiudizio”

lexy143: nessuno ti insulta…almeno tu sai che esiste “Il ritratto di Dorian Gray”. Personalmente conosco persone che non sanno chi sia Wilde. Comunque Orgoglio e Pregiudizio è un masterpiece della letteratura mondiale: ha dato il via ad un genere. :bye:

“Undici Minuti” di Paolo Coelho… bravissimo scrittore per altri libri… ma questo proprio giuro che non mi è piaciuto nemmeno un pochettino… :(:s

Azzurra80: io Coelho mai aperto. Ho una prevenzione cerebrale verso di lui…:bye:

“La profezia di Celestino” di James Redfield…ho provato più volte a leggerlo, non ce la posso fare :nonono:

Bello la profezia…è il mio genere…

io Michy invece non riesco a finirlo :smiley: E’ che amo leggere altre cose…:uhm:

Ire, ognuno ha il suo genere…e meno male…il mondo è bello perché è vario :smiley: :smiley: :smiley: