La mia esperienza con DOVE DermaSpa Goodness

[align=center]

[/align]

Grazie a Detto tra noi e al suo Club del passaparola ho potuto provare e far provare la crema corpo DermaSpa Goodness, l’ultima arrivata nella grande famiglia Dove. Dove è stata lanciata nel 1957 negli Stati Uniti e oggi è una delle 3 più grandi marche nel mondo per la cura della persona. In Italia Dove arriva nel 1989 e da allora moltissime donne hanno provato Dove e hanno scoperto il piacere dell’idratazione quotidiana. Dove DermaSpa è una linea innovativa di creme per il corpo e le mani che, grazie alla tecnologia Cell Moisturisers, dona alla pelle un’idratazione straordinaria regalandoci una vera e propria esperienza sensoriale da poter vivere comodamente a casa come quando stacchiamo la spina e andiamo a farci coccolare in una Spa. Dove DermaSpa comprende 3 linee diverse, studiate per le esigenze specifiche della pelle di noi donne:

  1. Goodness (quella da me testata): consigliata per pelli secche, ha una fragranza di vaniglia e cocco insieme ad accenti di muschio con note di agrumi, zenzero e mela combinati con un bouquet sofisticato di fresia e frangipani. La sua formula combina l’olio ricco di omega con la tecnologia innovativa Cell Moisturisers per regalare alla pelle un’idratazione unica.
  2. Uplifted+: pensata per tutti i tipi di pelle, aiuta a restituire tonicità ed elasticità. Ha una fragranza di ninfea e cetriolo, rinfrescata con foglie di viola unite a legno di sandalo, patchouli e muschio dolce. Anch’essa si caratterizza per l’innovativa tecnologia Cell Moisturisers, i cui principi attivi idratanti sono estratti da oli di semi naturali per regalare alla pelle un’idratazione straordinaria.
  3. Youthful Vitality: dedicata alle pelli mature, favorisce il rinnovamento e aiuta a restituire alla pelle un aspetto più giovane ed elastico. Ha una fragranza di lampone e mandarino unite a rose, gerani e garofani, con un leggero aroma di noce macadamia, vaniglia e legno di sandalo. Combina un siero concentrato rivitalizzante alla tecnologia Cell Moisturisers che regala alla pelle un aspetto giovane e idratato.

Aspetti positivi. Iniziamo dal packaging: la confezione è molto bella, il tubo è morbido, il prodotto fuoriesce senza problemi e finalmente non dobbiamo più lottare per far uscire le ultime tracce di crema. La crema Dove DermaSpa Goodness ha una profumazione delicata, avvolgente ed estremamente piacevole. Forse perchè le fragranze delle linee Dove DermaSpa sono state create in collaborazione con Ann Gottlieb, esperta internazionale che collabora con i grandi brand del lusso in tutto il mondo? La crema è leggera, non unta, si stende facilmente, viene subito assorbita dalla pelle, idrata la pelle in modo profondo e anche la mia, che in questo periodo è un po’ secca, è molto morbida, vellutata e questa sensazione rimane a lungo.

Aspetti negativi. Gli ingredienti di questa crema corpo sono: Aqua, Glycerin, Dimethicone, Isopropyl Myristate, Hydroxystearic Acid, Sodium Hydroxypropyl Starch Phosphate, Petrolatum, Arachidic Acid, Caprylyl Glycol, Cetearyl, Alcohol, Cetearyl Glucoside, Citrus Aurantifolia Peel Powder, Citrus Limon Peel Powder, Dimethicone Crosspolymer, Disodium EDTA, Glucose, Glyceryl Hydroxystearate, Hippophae Rhamnoides Oil, Palmitic Acid, Parfum, Phenoxyethanol, Sodium Hydroxide, Stearic Acid, Tapioca Starch, Alpha-Isomethyl Ionone, Benzyl Alcohol, Benzyl Salicylate, Butylphenyl Methylpropional, Citral, Citronellol, Coumarin, Geraniol, Hexyl Cinnamal, Limonene, Linalool, CI 77891. Come potete notare la crema contiene il Dimethicone (sostanza chimica derivante dalla famiglia dei siliconi), il Petrolatum (chiamato più comunemente paraffina, che deriva dal petrolio), il Disodium EDTA (sostanza da cui bisognerebbe stare alla larga perchè molto pericoloso per l’ambiente in quanto è un “chelante”, cioè un sequestrante di metalli pesanti come ad esempio il mercurio. In pratica riesce a reinserire nel circolo naturale metalli pericolosi rendendoli di fatto presenti nelle acque marine ed intossicando quindi la fauna marittima), il DIMETHICONE CROSSPOLYMER (un silicone), il BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL (una fragranza sintetica dal fresco profumo floreale, usato in molti generi di cosmetici che può però dar luogo a sensibilizzazioni, allergie e irritazioni). Quindi se andiamo a vedere l’Inci (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), cioè l’elenco degli ingredienti cosmetici che, per legge, dal 1997 ogni prodotto deve riportare sulla propria confezione in ordine decrescente per quantità non posso promuovere a pieni voti questo prodotto.

Grazie ire… :bye:

grazie

Grazie a voi ragazze!

grazie Ire…!!!

Grazie Ire! Anche per la riflessione sugli ingredienti :dodgy: Non sapevo che fossero così poco salutari…

Grazie a voi ragazze

Grazie Ire, io condivido molto ciò che dici!

Dovremmo davvero fare più attenzione a ciò che ci spalmiamo sul corpo… :uhm:

Grazie!

Piano piano, come è stato per l’olio di palma che le aziende lo stanno sostituendo, allo stesso modo avremo creme sempre migliori. L’importante è sollevarlo il problema perchè, se va sempre tutto bene, nessuno cambia niente. Credo sia molto più costruttiva una critica che dire ad una azienda quello che si vuol sentir dire :stuck_out_tongue:

Grazie Ire, io concordo con al tua riflessione sugli ingredienti!

Sono d’accordo con te…magari un giorno le aziende si impegneranno per creare creme più salutari

Grazie