Pazzie dal mondo

Passeggiata sul precipizio: in Cina l’escursione più pericolosa al mondo Ogni anno vi perdono la vita un centinaio di persone, eppure il monte Huashan è sempre gremito di turisti che vogliono provare il brivido di una “gita” fuori dal comune

Questa mi piace :rotfl: Io soffro di vertigini già dal primo gradino :rotfl:

WOW! Io al massimo mi sono “buttata” nel risalire le gole dell’Alcantara (Sicilia) con le superga con la suola liscia… vabbè, ma avevo 23 anni ed ero incosciente!!!

mamma mia…!!!

Mammina, ho avuto il tonfo allo stomaco solo a vedere la foto, non è per le mie vertigini…

ecco, questa è una delle cose che non farei mai :smiley:

mah!

AAAAhhhhhhh…mi sento male solo a vedere le foto…:s:buuu:

Wow che coraggio !! :smiley:

Non c’e’ che dire, tutti gli ‘scalatori della domenica’ sfoggiano attrezzature ed abbigliamento impeccabili ed adattissimi per scalate del genere… :dodgy:

Sarà anche che sono super imbragati, ci potranno essere anche tutte le sicurezze del mondo (anche se dubito)… ma io, pur non soffrendo di vertigini, non ci salirei mai lassù per farmi una gita!!!

Il Villaggio dei Cobra

Ban Kok Sa-Nga è un villaggio nel nordest della Thailandia che conta poche centinaia di abitanti ma è diventato molto famoso: è “Il Villaggio dei Cobra”. Il villaggio infatti ha una caratteristica insolita: tutti gli abitanti allevano come animali domestici… dei serpenti. Si tratta di una curiosa idea che un dottore del luogo ha avuto circa 60 anni fa, per risollevare le sorti dell’economia del villaggio. Alla fine l’illuminazione: cercare di convincere tutti i concittadini ad allevare serpenti, e organizzare spettacoli con protagonisti gli animali e guadagnarsi, così, un posto come meta turistica. Per quanto possa apparire strano, l’idea ha funzionato, ed il villaggio è diventato davvero una meta turistica, che oggi colpisce anche per la familiarità che gli abitanti hanno con i serpenti: del resto, è ormai da un paio di generazioni che questi crescono fin da piccoli circondati dagli animali. Fonte: notizie del mondo

devo andarci a vederlo

http://it.wikipedia.org/wiki/Festa_dei_serpari

La prima fase della festa consiste nella ricerca e nella cattura dei serpenti (tutti rigorosamente non velenosi) che cominciano ad essere raccolti quando inizia a sciogliersi la neve, da persone esperte dette serpari. Queste osservano le stesse tecniche dei serpari antichi anche se allora i rettili venivano posti in recipienti di terracotta, ora in cassette di legno.

altri serpenti…:s

…neanche se mi pagassero ci andrei :nonono:

Gli animali striscianti non mi piacciono!!!

i serpenti non devono coprire gli occhi del santo

Questa sono io 20 anni fa a Marrakech… da notare l’espressione della ragazza alla destra…

quella con la faccia schifata potrei essere benissimo io!!!

Michy che coraggio…:s

Michy che coraggio! Io non ce la farei mai!!!:s