Quale cucina a gas prendere? E i vari tipi di accensione?

Ciao,

Ho bisogno di aiuto su quale cucina a gas prendere, non ci capisco niente :S

La mia ormai ha più di 15 anni ma è ridotta male, per ora vanno 2 fuochi su 4 ma mi sa che anche il terzo inizia a lasciarci. Poi il forno è praticamente inutilizzabile, oltre ad avere sempre paura di usarlo… Quindi per forza dobbiamo cambiarla.

Il problema è che ne vorrei prendere una affidabile, per intenderci che non si rompa dopo 2 mesi. Ho letto spesso che certe marche famose usano l’obsolescenza programmata, quindi tra 1-2 anni (o a volte anche meno) non vorrei doverla di nuovo cambiare…

Non ne cerco una ultra accessoriata ecc, basta che cucini :smiley:

Le caratteristiche:

  • 60x60x85

  • Cucina e forno a gas (quelli elettrici mi sa consumano troppo…e comunque mia madre usa il forno più che altro per torte, dolci semplici o per piatti vari)

  • Il forno basta che abbia i gradi (almeno 160, 180, quelli più usati nelle ricette…la mia cucina attuale non ha nemmeno il 180…)

  • Che abbia i piedini, penso sia più facile da spostare e almeno non striscia sul pavimento…credo

  • Se in acciaio inox sarebbe il top, perché penso resista di più e sia anche più facile da pulire. La mia attuale è smaltata credo ed è in uno stato pietoso…alla lunga lo smalto viene comunque via, in più vicino ad alte temperature…

L’ultima cosa è l’accensione. Ho visto che ce ne sono di vari tipi. La cucina che ho ora ovviamente si accende ancora con l’accendigas (premere la manopola per dare gas al fornello + accendere e mettere vicino l’accendigas) e come modo non mi piace moltissimo, il più delle volte devo stare lì a litigarmi per riuscire a far uscire una buona fiamma… Ho letto che c’è l’accensione elettronica con il piezo (credo sia simile all’accendigas, solo che ha un dispositivo elettronico, giusto?) e del tutto automatica (o ad una sola mano, si accende solo ruotando la manopola del fornello).

Ma con l’accensione elettronica e automatica non bisogna collegare anche l’elettricità alla cucina? Se sì, allora rimango alla vecchia maniera solo con gas e accendigas, non voglio far passare fili delle corrente dietro alla cucina, se poi cade qualche goccia di olio o acqua? :S

Voi quale avete? Piano cottura o cucina a gas? Se cucina a gas di che marca e che tipo di accensione?

Grazie mille, sorry per il papiro ma è da settimane che sono nel pensatoio più totale :smiley: dovendola prendere anche online quindi devo capire i minimi particolari, oltre ad essere un elettrodomestico che ci porteremo (credo) avanti per altri anni.

:fiori:

Io ho un piano cottura ariston con accensione elettronica e si bisogna passare un filo elettrico dietro la cucina . Questo anche se di marca discreta non e stato un gran che.infatti lo preso un tre anni fa perché aveva 4 fuochi di cui uno doppio molto bello e pratico per le fritture ma non funziona gia da un anno. Invece come cucina e forno combinato prova a guardare la marca Smeg tutti in acciaio. Ne avevo visto uno molto bello e funzionale ma non se il forno e a gas.ormai sono tutti elettrici e funzionali.il mio e quello a incasso nella colonna della cucina , lo cambiato un 5 anni fa e si puo programmare. Davvero molto utile

A scusa il piano cottura e Ariston

ciao… io ho un piano cottura della candy con accensione elettronica…il filo non si vede…e non credo che se cade qualche goccia di olio o acqua possa mandare in corto l’impianto… non so come è fatto sotto il piano cottura ma penso che ci siano tutti i dispositivi di sicurezza, :s mentre per il forno ho un Ariston hotpoint…è a incasso…avrei la guarnizione da cambiare…la sua …originale non siamo riusciti a trovarla…ne ho presa una (modello universale) ma non tiene tanto bene… :dodgy:

Anche io ho il piano cottura ignis con l’accensione elettronica è abbastanza sicura e l’unica cosa che devi avere è una presa vicino alla cucina…inoltre se consideri che quella a gas deve avere due tubi uno per il gas l’altro per i fornelli e devono essere in sicurezza come logica firse é meglio l’elettrico …poi guardando un po’ in giro (per una casa al mare ) ho visto che la maggior parte hanno il forno elettrico e quelle col forno a gas costano di più…non ti posso parlare di marche perché io solitamente non li guardo…i prezzi non li ricordo…

Io solitamente evito la marca Ariston perché solitamente hanno l’ usura programmata e durano poco tempo!

E’ la prima volta che prendo un Ariston…sarà anche l’ultima… :dodgy:

Grazie mille a tutte :*

In effetti non so se andare su un forno elettrico e quindi avere un’ampia scelta oppure no. La mia sola paura è di avere poi la bolletta della luce altissima :frowning:

Non usiamo il forno molto spesso, di certo non tutti i giorni, diciamo in media 1 volta a settimana ma capita anche più raramente. Ora non so i forni elettronici, anche se in classe A, quanto consumano e di quanto aumenta la bolletta…

Anche perché ho trovato delle cucine a gas con forno a gas ma come al solito tutte hanno il termostato senza i gradi (160, 180 ecc), hanno per esempio i numeri da 1 a 5 oppure i livelli… già si fa fatica a non bruciare tutto vedendo i gradi, figuriamoci dovendoli pure convertire :uhm:

Almeno in quelli elettrici dovrebbero esserci i gradi, giusto?

In pratica ora sto cercando cucina con piano cottura a gas e forno elettrico che non consumi molto :smiley:

Purtroppo non posso prendere solo il piano cottura perché non ho il topper o comunque il bancone…

Per il termostato del forno puoi organizzarti con qualcosa del genere https://www.amazon.it/gp/aw/d/B000YJDHYS/ref=mp_s_a_1_2?__mk_it_IT=ÅMÅZÕÑ&qid=1498887629&sr=8-2&pi=AC_SX236_SY340_QL65&keywords=termostato+forno&dpPl=1&dpID=41gAPhd4gJL&ref=plSrch

Io lo uso perché non sempre i gradi del forno coincidono…

Io ho una cucina a gas con forno elettrico. È di Ikea con elettrodomestici Whirlpool. Ha diversi anni, parecchi in realtà, ma funziona tutto perfettamente

Io ho un forno elettrico della Whirlpool che ora ha 17 anni. E’ combinato col microonde ed e’ sempre andato benissimo. Ora però il microonde non funziona più tanto bene, l’ho già fatto aggiustare, ma è durato poco. Comunque 17 anni mi sembra un buon traguardo per un elettrodomestico. Non ho notato consumi elevati, e calcola che l’ho sempre usato molto. Di solito cerco di farlo funzionare dopo le 19, quando sono in fascia bassa. Il fornello e’ a gas, della Rex. Ottima marca secondo me. Anche lui 17 anni e mai avuto un problema. Si accende automaticamente tenendo premuto il pomello del gas, ma questo non ha mai causato problemi, il filo e’nascosto sotto, impossibile che si bagni.

Io ho forno elettrico ad incasso e piano cottura a gas entrambi Ariston, hanno sicuramente più di 10 anni e con qualche difettuccio (tipo il cronometro del forno non funziona più) il loro lavoro lo svolgono ancora egregiamente. La storia dell’obsolescenza programmata mi sa tanto di leggenda metropolitana. È vero che gli elettrodomestici come le automobili non durano più come un tempo, ma da qui a dire che dopo uno o due anni son da buttare ce ne corre…